Corso di qualificazione per personale addetto alle Prove Non Distruttive
al livello 1 e 2 Esame con liquidi penetranti (PT)

CODICE ARGOMENTO DURATA (ore)
PTM2PT – ESAME CON LIQUIDI PENETRANTI per livello 2

40
ESASEDUTE DI ESAMI E RINNOVI 
Qualifica rilasciata da: Istituto Italiano della Saldatura
– Ente Morale – Genova
A CHI E’ RIVOLTO 
Il corso è rivolto al personale addetto alle Prove Non Distruttive nel Metodo con liquidi penetranti.
 
OBIETTIVO DEL CORSO
L’obiettivo del corso è quello di addestrare gli operatori addetti alle Prove Non Distruttive nel Metodo con liquidi penetranti (PT), e
consentire loro l’accesso alle prove finali previste dalle norme nazionali o internazionali applicabili.

REQUISITI D'ACCESSO
Non sono previsti requisiti specifici per la partecipazione ai corsi quanto per l’iscrizione agli Esami di Qualificazione. Per accedere agli
esami di certificazione occorre soddisfare i requisiti previsti dalle relative norme, come di seguito specificato.
- Presentazione della domanda d’esame (consegnata in aula);
- Idoneità fisica: certificato di acutezza visiva attestante Visus da vicino (carattere Jaeger N°1 oppure Times New Roman N°4,5)
e normale percezione dei colori (possibilità di sostenere la visita anche in sede di corso);
- Dichiarazione del Datore di lavoro dell’esperienza maturata nel metodo (almeno 4 mesi);
- Una fotografia formato tessera.
 
CONTENUTI DEL CORSO
Il corso ha un programma di carattere teorico e pratico, con una durata complessiva di 16 ore per il livello 1 e 40 per il livello 2.
I principali argomenti trattati sono di seguito riportati:
 
Parte Generale
- Schemi di Qualificazione e Certificazione: EN 473, ISO 9712
- Introduzione alle Prove Non distruttive: caratteristiche e confronto
- Difettologia dei giunti saldati e delle principali tipologie di semilavorato (laminati, getti, fucinati, tubi)
- Difettologia dei componenti eserciti
 
Parte specifica per il Metodo PT
- Principi fisici del metodo
- Tipi, proprietà chimico-fisiche e classificazione dei prodotti (penetranti, solventi, rivelatori, emulsificatori)
- Tecniche di controllo
- Strumenti, blocchi e verifiche di sensibilità
- Dimostrazioni ed esercitazioni
- Interpretazione di Nome, Codici, Procedure e stesura di Istruzioni operative